CASSANO IONIO, VIOLENZA INAUDITA SUL PICCOLO COCÒ

0

Pubblicato su Alganews

di Francesca Lagatta

La provincia di Cosenza scrive la più nera delle pagine di cronaca.  Salvatore Iannicelli, 52, la compagna di 27 e il nipotino di soli 3 anni, sono stati trovati carbonizzati nell’auto di proprietà dell’uomo rintracciata nella periferia di Cassano allo Ionio, difficilmente raggiungibile per via del tratto stradale scosceso e impraticabile.

Non si conoscono al momento né il movente, né i mandanti, si sa solo che a dare l’allarme, lo scorso giovedì, era stato il figlio dell’uomo, preoccupato per il mancato ritorno a casa. Iannicelli era solito raggiungere la propria abitazione entro le 20 per adempire alla misura di sorveglianza speciale a cui era sottoposto.

Lo stato di decomposizione dei cadaveri lascia scoperto il quadro delle informazioni, anche se uno dei corpi rinvenuto nel cofano dell’auto lascia intendere che il probabile omicidio si sia consumato in un posto differente rispetto al luogo del ritrovamento.

Il procuratore della Repubblica di Castrovillari, Franco Giacomantonio si è detto inorridito da quanto si è palesato nella cittadina cosentina. L’efferatezza riscontrata in queste circostanze è inaccettabile, soprattutto per la crudeltà che ha spinto ad uccidere un bimbo incolpevole e già fortemente provato nonostante la sua tenera età.

Il bambino, infatti, si trovava in affidamento allo zio dopo che i suoi genitori erano stati arrestati per reati legati allo spaccio di droga. Aveva vissuto un lungo periodo in carcere con la madre, e a soli due anni, fu costretto ad assistere inerme, per ben otto ore, alla querelle legale di un processo, dalla gabbia di un bunker di in una gelida aula di tribunale.

Il caso fece scatenare l’indignazione dei cittadini, cosicché il leader del movimento Diritti Civilli, Franco Corbelli, cominciò una dura battaglia, che riuscì a riportare il piccolo tra le mura di una casa. Ma i giudici, forse, potevano fare scelta migliore. Affidarlo ad uno zio in regime di sorveglianza speciale si è rivelata una pessima decisione. Deleteria e priva di buon senso.