Tragica fine per Christiane Seganfreddo

0
Tragica fine per Christiane Seganfreddo

Pubblicato su Alganews
A nulla sono valsi i drammatici appelli del marito di Christiane Seganfreddo, la giovane insegnante sparita misteriosamente nel nulla dallo scorso dicembre. La donna, mamma di un bimbo di due anni, probabilmente sarebbe morta il giorno stesso della sua scomparsa.
Il tragico ritrovamento è avvenuto nella giornata di ieri ad Arpuilles, frazione montana poco distante dalla città di Aosta, dove la donna viveva una vita apparentemente tranquilla. E proprio la mancanza di motivazioni che avrebbero spinto la donna ad un allontanamento volontario avevano reso la sua scomparsa ancora più inspiegabile; amici e conoscenti erano pronti a giurare che mai avrebbe potuto separarsi dal suo bambino di sua spontanea volontà.
In effetti le modalità del ritrovamento hanno convinto gli inquirenti a parlare di morte accidentale. Il corpo, adagiato a terra in un piccolo ruscello, è stato trovato piegato su di un fianco e non presenta al momento nessun segno di violenza e colluttazione. La centralità del sentiero e collegamenti a numerosi sentieri percorribili, fanno pensare ad una passeggiata fuori porta trasformatasi in tragedia. L’ipotesi più accreditata è che la donna sia scivolata accidentalmente e abbia battuto violentemente la testa.
Ad ogni modo il Pm Pasquale Longarini ha disposto l’autopsia sul cadavere della quarantatreenne aostana per fugare ogni dubbio circa la responsabilità da parte di terzi.