IL “MIRACOLO” DELLA MADONNA DEI DEBITORI

0
IL “MIRACOLO” DELLA MADONNA DEI DEBITORI

Pubblicato su Alganews

LA SACRA EFFIGE DIVENTA UN CULT SUI SOCIAL NETWORK: È BOOM DI LIKE PER LA PAGINA FACEBOOK

La Madonna dei debitori è la Vergine raffigurata in un quadro la cui popolarità è esplosa grazie ai social network. L’alone di mistero e la suggestività che l’avvolgono, hanno fatto sì che in pochissimo tempo l’immagine sacra, fin ora sconosciuta ai più, diventasse un vero e proprio fenomeno sociale.

La storia, però, parte dal 2003, quando l’artista e psicologo romano, Gilberto Di Benedetto, divenne il proprietario di una grotta a Bassano Romano, nel Viterbese. Durante i lavori di modernizzazione, gli operai vi scorsero un’urna di legno, nel cui interno trovarono custodita la tela raffigurante la Vergine, dalle caratteristiche particolari: nel dipinto il Bambin Gesù viene tenuto con il braccio sinistro, mentre la mano destra stringe tre rose bianche, simbolo di purezza; l’aureola sul capo assume una strana conformazione, mentre il sangue, visibile anche su braccia e fronte, sgorga dalla bocca della donna raffigurata. Tale peculiarità, spinse De Benedetto a ribattezzarla la “Madonna del sangue” e sebbene fosse chiaro che non appartenesse a nessuna delle grandi firme della storia dell’arte, l’opera gli piacque a tal punto da sottoporla ad un lungo restauro durato circa tre anni, durante il quale si collocò la data della sua creazione a cavallo tra il 1500 e il 1700. Un’epoca, dunque, abbastanza remota per le condizioni discrete nelle quali invece è stata rinvenuta.

Ma è solo pochi mesi fa che il proprietario ha pensato bene di dedicarle una pagina facebook, cambiandone il nome in Madonna dei debitori, per via della sua personale e annosa battaglia che lo vede coinvolto nei temi di banche e di debito. Incredibilmente la pagina riscuote un grande successo. Non solo, i fedeli chiedono di poterla venerare questa Madonna, di poterla pregare; in pochi mesi l’icona religiosa diventa un vero e proprio fenomeno di costume.

Lo stesso proprietario delega al nome le responsabilità  di una fama inaspettata: la travolgente crisi che ha ridotto sul lastrico numerose famiglie italiane, ha spinto migliaia di fedeli in gravi condizioni economiche ad affidare accorate preghiere alla Vergine Maria postandole sulla bacheca della pagina a Lei dedicata, con la speranza di ricevere la grazia, e alla quale basta dare un’occhiata per capire che Di Benedetto ha avuto l’intuito giusto.

E forse saranno le preghiere, forse sarà  l’amore incondizionato dei fedeli, ma qualcuno ha gridato già al miracolo, perché di miracoli questa Madonna ne ha già fatti più d’uno. E non si tratta di guarigioni inspiegabili, ma di azioni concrete volte a salvare quelle persone rese schiave dai debiti e dalla disperazione.