INTRUSI NELL'EX OSPEDALE DI PRAIA A MARE

0

Pubblicato su L’Ora Siamo Noi

Di Francesca Lagatta

Nella giornata di sabato scorso alcuni sconosciuti si erano introdotti nelle stanze dell’ufficio ticket della casa della salute di Praia a Mare e avevano forzato porte, vetri e cassetti chiusi a chiave, riuscendo a portare via una piccola cifra, ricavata unicamente dalle monete lasciate in un contenitore di plastica, che i due addetti usano solitamente per il resto delle banconote. Immediato il sopralluogo degli uomini dell’Arma, che però in assenza di telecamere e testimoni , non sono riusciti, per il momento, a risalire agli autori del gesto.

Il magro bottino, comunque, non ha scoraggiato i ladruncoli, che, presumibilmente nella notte scorsa, sono tornati nuovamente ad agire indisturbati negli uffici che custodiscono i pagamenti dei ticket. Questa volta, però, hanno tentato di aprire la cassaforte, sperando di portare a casa un bottino più ragionevole. A cui purtroppo hanno dovuto rinunciare quando, nonostante i tentativi, non sono riusciti nel loro intento.
A preoccupare maggiormente per lo spiacevole episodio è stata la totale assenza di campanelli d’allarme. Se porte e vetri non avessero riportato i segni delle forzature, probabilmente nessuno si sarebbe accorto che dei malintenzionati, verosimilmente armati di oggetti pericolosi, avessero varcato la soglia di un luogo pubblico e rovistato impunemente tra i documenti privati. E stamattina il panico si era già ampiamente diffuso tra un corridoio e l’altro dell’ex ospedale civile.