PRAIA A MARE A MISURA DI VEGANI

0

Pubblicato su L’Ora Siamo Noi

Di Francesca Lagatta

Qualche settimana fa l’annuncio del consigliere Antonino De Lorenzo: Praia a Mare diventerà una cittadina a misura di vegani, ovvero quelle persone che per scelta personale rifiutano ogni forma di sfruttamento animale, sia esso in ambito di alimentazione, di spettacolo, o di abbigliamento.

Come ogni novità culturale che si rispetti, anche questa era stata accolta da uno strascico di polemiche, alcune sollevate unicamente per dar voce al bastian contrario che alberga costantemente in alcune persone, poco inclini ai cambiamenti o contrari semplicemente per la differente appartenenza politica, mentre qualcun altro, a ragione, faceva notare che prima di pensare ai vegani si dovrebbe pensare ai cittadini che pagano regolarmente le tasse e che pare non abbiano mai avuto benefici. Ed entrambe le categorie avevano sperato che il progetto andasse via via scemando, finendo nel dimenticatoio e nella lista delle belle idee finite nel dimenticatoio.

De Lorenzo, invece, sembra fare sul serio. Negozi da riempire con indumenti senza origini animali, ma soprattutto ristoranti, pizzerie, pub e tutto quello che ruota intorno all’alimentazione, anche perché sembra che sia l’unico settore a tenere testa alla crisi devastante degli ultimi anni. Un numero sempre crescente di vegani e l’entusiasmo manifestato dai commercianti durante un primo incontro, hanno fatto il resto.

Appuntamento, dunque, per giovedì 30 ottobre, alle ore 18:00 presso la sala consiliare del comune di  Praia a Mare per tornare a discutere del progetto “Vegan Friends”. Per la presentazione ufficiale l’amministrazione ha invitato un pool di esperti, tra i quali il dott. Vasco Merciadri, medico chirurgo specializzato in igiene e medicina preventiva, e il dott. Carmelo Di Perna, medico specialista in Scienza dell’Alimentazione.