CALABRIA. LAVORATORI IN MOBILITÀ SUL PIEDE DI GUERRA

0

Pubblicato su L’Ora Siamo Noi

Di Francesca Lagatta

I lavoratori in mobilità sono ancora sul piede di guerra. Nonostante gli annunci del governo e le rassicurazioni della delegazione piddina risalenti ai giorni scorsi, ad oggi nessuna mensilità è stata ancora erogata alle famiglie calabresi. Ma loro non si arrendono.

Dopo l’ennesima protesta messa in atto circa dieci giorni fa a Villa San Giovanni, lunedì prossimo i lavoratori grideranno il loro disagio nei pressi della sede dell’assessorato al Lavoro, mentre il giorno seguente le proteste prenderanno il via in tutte le province. A Cosenza, pare che a partire dalle 9. verrà occupato lo svincolo autostradale in direzione nord. A guidare l’esercito di manifestanti ci saranno anche Cisl e Uil. Stranamente assente, invece, la Cgil. Alcuni organizzatori fanno sapere che le proteste andranno avanti ad oltranza fino a quando le istituzioni non prenderanno seri provvedimenti per quella che, di fatto, è diventata una situazione insostenibile.