ENNESIMA VITTIMA SUL CANTIERE DELL'A3, MUORE OPERAIO 25ENNE

0
ENNESIMA VITTIMA SUL CANTIERE DELL'A3, MUORE OPERAIO 25ENNE

Pubblicato su Alganews

CROLLA CAMPATA, MUORE IL 25ENNE ADRIAN MIHOLCA

MUORE OPERAIO 25ENNE. Un volo di 80 metri, poi il terribile schianto sulla roccia. È morto così ieri un ragazzo di 25 anni, mentre era a bordo della ruspa con la quale stava effettuando dei lavori sull’autostrada Salerno- Reggio Calabria.

Adrian Miholca, questo il nome dello sfortunato operaio, è rimasto vittima delle precarie condizioni di sicurezza nelle quali versava il cantiere allestito nel tratto di strada all’altezza di Laino Borgo, nel Cosentino. Crolla una campata del viadotto e il mezzo rimane schiacciato dal peso delle macerie. 

Subito il Presidente dell’ Anas, Pietro Ciucci, ha nominato una commissione d’inchiesta interna per verificare la dinamiche dell’incidente. Un atto dovuto che, come è successo per le altre decine di lavoratori uccisi per la costruzione dell’interminabile opera, non individuerà nessun responsabile.

Messaggi di dolore e cordoglio anche da parte del Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e da molti altri esponenti politici e istituzionali che, di fatto, non gioveranno a nessuno.

Da domani tutti torneranno a sgomitare per il loro posto al sole, infischiandosene di chi, per un pezzo di pane, perde la vita a soli 25 anni e che per alcuni giornali è soltanto “un ragazzo rumeno” senza neppure un nome.

È la storia di sempre, vista e rivista, una tragedia annunciata, l’ennesima croce che si aggiunge ad un elenco elenco già abbastanza vergognoso e che è destinato ad allungarsi tra l’indifferenza e l’ipocrisia generale.

*La foto in copertina è stata scaricata dal sito Corriere.it