DETENUTO IN CARROZZINA SI LANCIA E SALVA IL COMPAGNO DI CELLA

0

Pubblicato su Alganews il 17 novembre 2013

di Francesca Lagatta

Siamo a Roma, in una triste cella del carcere di Rebibbia. Un detenuto, colto dalla disperazione, tenta il suicidio. Una scena come tante, come se ne sentono quasi ogni giorno, che si consuma tra l’indifferenza altrui e l’arrogante silenzio delle istituzioni. Invece no. Stavolta quel detenuto ha trovato nel suo compagno un vero e proprio angelo custode. Un uomo costretto sulla carrozzina, anch’egli detenuto, a cui quella cella sta ancora più stretta, evidentemente non ha perso il senso della vita e neppure la forza d’animo.

Cosicché, quando si è reso conto di quello che stava accadendo, non ha esitato a lanciarsi dalla sedia a rotelle con la sola forza delle braccia, finendo a terra sull’uomo, il quale ha dovuto abbandonare l’idea di togliersi la vita, sopraffatto dalla prontezza e dalla determinazione che lo hanno immobilizzato fino all’arrivo degli agenti. Per il gesto eroico ha ricevuto un encomio dal direttore del carcere, che è tornato a risollevare il delicato problema delle condizioni dei detenuti nelle carceri italiane.