IL SIC DAY FINISCE IN TRAGEDIA: MUORE DORIANO ROMBONI

0

Pubblicato su Alganews il 1° dicembre 2013

di Francesca Lagatta

Latina – Doveva essere un giorno di festa e di commemorazione, invece si è trasformato in tragedia. Al Sic Supermoto Day, sul circuito “Il Sagittario”, alcuni piloti si erano riuniti per far rivivere il mito del Sic (il pilota Marco Simoncelli, ventiquattrenne di Coriano, scomparso il 23 ottobre 2011, durante una gara del MotoGp, sul circuito di Sepang in Malesia), ma qualcosa è andato storto.

Doriano Romboni, 44 anni, ex pilota del Motomondiale, stava effettuando un giro in pista valido per le qualifiche. Improvvisamente è uscito di pista, ha percorso la via di fuga, ma la velocità lo ha trascinato nuovamente sul circuito mentre dietro di lui sopraggiungeva a tutta velocità un altro motociclista, che non ha potuto evitarlo. Un incidente molto simile a quello che costò la vita proprio a Marco Simoncelli.

Romboni rimane a terra esamine. I soccorsi sono tempestivi e continuano incessantemente a praticare un massaggio cardiaco per undici minuti. Trasportato immediatamente in l’elicottero, giunge in ospedale in condizioni disperate. I medici lo sttopongono a un delicato intervento, ma l’ematoma alla testa è micidiale. Romboni si spegne, lasciando mogli e figli che lo aspettavano trepidanti ai box, prima che il destino decidesse che non avrebbe dovuto mai più abbracciarli. Ed evidentemente non basta piangere un morto nel giorno in cui si commemora un morto alla stessa maniera, per spegnere i motori e accendere le coscienze.

Papà Simoncelli e Max Biaggi, impavidi e testardi, annunciano che la gara si farà. Apparentemente incomprensibili le ragioni di tali decisione, ragioni da ricercare, forse, in una passione sfrenata e incontenibile come solo chi sale in sella a quelle moto dice di provare. A far prevalere il buon senso, una volta tanto, ci ha pensato il comitato Commissione Sportiva Nazionale FMI.

Alle 21.59 di ieri sera, il presidente Paolo Sesti fa sapere che in segno di lutto, la manifestazione che avrebbe dovuto tenersi questa sera, non si farà.