LOTTA ALLA PEDOFILIA / Rete L'Abuso onlus, al via il tesseramento 2016

0
RETE L'ABUSO ONLUS / Al via il tesseramento 2016

Pubblicato su La Spia Press

Per il secondo anno consecutivo, l’Ufficio di Presidenza della Rete L’ABUSO, la prima associazione nazionale contro la pedofilia clericale, nel mese di gennaio effettua il tesseramento per i Soci Sostenitori.

Supportarla è fondamentale. La onlus non riceve nessun contributo pubblico e vive grazie al volontariato e ai piccoli fondi che pervengono attraverso libere donazioni. Con queste cifre, il Presidente Francesco Zanardi e il suo staff potranno continuare, come avviene da ormai sei anni, ad offrire assistenza e sostegno, anche legale, agli sfortunati protagonisti degli oltre 400 casi acclarati di abusi e violenze avvenuti in ambito clericale di cui l’associazione si prende cura. Quella di non dipendere da alcun finanziamento pubblico è stata una scelta fortemente voluta dal Presidente, il quale ha preferito, non senza difficoltà, garantire alle vittime la totale libertà di denunciare e agire di conseguenza, senza alcun tipo di influenza.

Il socio sostenitore, abbonandosi con la simbolica cifra di 20 euro, potrà inoltre collaborare con l’associazione nei territori di ogni angolo d’Italia, fornendo un aiuto prezioso finalizzato alla raccolta di segnalazioni e testimonianze. Per il tesseramento basterà compilare la scheda anagrafica e procedere con il pagamento on line cliccando QUI.

Rete L’Abuso onlus, che conta già numerosi obiettivi raggiunti, ha recentemente ottenuto le dimissioni di don Francesco Rutigliano (prete condannato dall’ex Sant’Uffizio a 4 anni di sospensione per il reato di abuso sessuale di minore) dalla parrocchia di Civitavecchia, mentre in queste ore si sta occupando del caso di Diego Esposito, la cui storia è già stata ampiamente raccontata anche su Rete4 nel programma “Miracoli”, che il prossimo 18 gennaio intraprenderà lo sciopero della fame per protestare contro l’indifferenza della Curia nei confronti delle vittime di preti pedofili.