Santa Maria del Cedro | Accademia del Cedro, delegazione incontra ambasciatore israeliano

0
Santa Maria del Cedro | Accademia del Cedro, delegazione incontra ambasciatore israeliano

Pubblicato su Cronache delle Calabrie,
di Francesca Lagatta
L’accademia internazionale del cedro e il Consorzio del cedro di Calabria ancora una volta impegnati a tessere relazioni importanti in nome dell’agrume tanto che dà il nome a una delle riviere più suggestive della regione.
Lo scorso 21 marzo, una folta delegazione è stata ricevuta dall’Ambasciata d’Israele presso Santa Sede romana dall’ambasciatore Oren David. La congregazione calabrese era composta da: Franco Galiano, docente in pensione, scrittore, saggista, filosofo, nonché presidente dell’accademia internazionale del cedro; Angelo Adduci, presidente del consorzio; Luigi Salsini, giornalista, operatore televisivo, presidente dell’associazione  “Fare Calabria”  e responsabile della comunicazione; c’erano anche il politico Dario Antoniozzi e Adolfo Rossi.
Il legame tra il cedro e gli ebrei è ormai consolidato e suggellato dal festa del Sukkot, la raccolta che si effettua a fine estate per scegliere i prodotti migliori tra le cedriere più rinomate. Quelle preferite, da ormai tanti anni a questa parte, sembrano essere proprio quelle di Santa Maria del Cedro, dove hanno sede le due associazioni di Galiano e Adduci e dove è allestito anche il museo dedicato all’agrume. A ospitarlo è lo storico castello seicentesco ribattezzato Palazzo Marino, meglio conosciuto come carcere delle imprese.
Galiano, che gestisce parte della struttura sin dal 1999, è fortemente convinto che consolidare il legame con altri popoli sia fondamentale per lo sviluppo culturale e il commercio del territorio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Cronache delle Calabrie