Ospedale di Praia a Mare | Urbani come Degrassi un anno e mezzo fa, rifiuta l'incarico e lo affida al Eugenio Sciabica

0
Ospedale di Praia a Mare | Urbani come Degrassi un anno e mezzo fa, rifiuta l'incarico e lo affida al Eugenio Sciabica

(Nella foto, un’immagine dell’ex ospedale di Praia a Mare)
“Egregio Avv. Eugenio Sciabica, La informo che in data 28 aprile 2017 (al prot. 13313-A) apposta in calce alla mia nota del 22 marzo scorso (prot. 9178-P) in merito all’oggetto, l’allegata autorizzazione del Consiglio di Stato alla delega delle funzioni per l’espletamento dell’incarico commissariale previsto nella sentenza n° 1153/2017. Con la presente pertanto, come preannunciato nella richiamata nota del 22 marzo scorso, nell’esercizio della facoltà conferitami Le delego le funzioni di organo del Giudice a me assegnate dal Consiglio di Stato. La ringrazio per la disponibilità dimostrata ad assumere l’incarico. Cordiali saluti”.
Con queste poche righe il sub commissario Andrea Urbani, incaricato dai giudici del Consiglio di Stato di ottemperare alla sentenza di riapertura dell’ex ospedale civile, ha passato il timone all’avvocato Eugenio Sciabica.
Proprio come successe un anno e mezzo fa con la dottoressa Flori Degrassi, che affidò il compito mai espletato a Domenico Di Lallo, così l’uomo di fiducia del ministro Lorenzin, e dei fratelli Pino e Tonino Gentile, ha deciso di non eseguire la sentenza, riversando ogni responsabilità sul neo commissario Sciabica.
Dalle stanze del Comune di Praia a Mare l’entusiasmo è alle stelle e c’è chi è pronto a giurare che l’uomo sia proprio quello giusto nel moneto giusto, dall’altra parte c’è una storia che parla di leggi ignorate dallo Stato stesso e di interessi indicibili sulla sanità che hanno impedito finora la riapertura dell’ex nosocomio.
L’augurio, chiaramente, è che stavolta dal Municipio ne sappiano più e meglio delle redazioni giornalistiche.