Volley Tonno Callipo | E' ufficiale, Davide Marra vestirà giallorosso per il terzo anno consecutivo

0

(Davide Marra immortalato durante un match. La foto è dallo studio fotografico Chiaroscuro)
La voce circolava da tempo, ma l’ha ufficializzato soltanto ieri il presidente Pippo Callipo in conferenza stampa: il libero Davide Marra è stato riconfermato per il terzo anno nel team vibonese di pallavolo che milita nella serie A1, dove è approdata dopo appena dieci anni dalla sua nascita.
La notizia ha provocato un turbine di gioia ed entusiasmo da ambo le parti, poiché nonostante l’affetto reciproco che lega Marra e la squadra, la sottoscrizione del contratto era tutt’altro che scontata. Infatti, dopo la straordinaria performance sportiva dell’atleta nella stagione appena terminata, i team di tutta Italia avevano provato a “strapparlo” dal Pala Valentia, dove si allena attualmente, per destinarlo a ben altri palazzetti sportivi.
Fortunatamente il patron Pippo Callipo non si è fatto abbindolare dalle probabili laute offerte pervenute e ha così deciso che Davide Marra, 33 anni, originario di Praia a Mare, rimane alla Volley Tonno Callipo.
La squadra dell’argentino Waldo Kantor, lo aveva fortemente sperato, poiché Marra è considerato un vero e proprio pilastro della squadra ed è l’idolo dei tifosi giallorossi. Nella scorsa stagione agonistica, è stato ripetutamente eletto come migliore in campo.
Di seguito le dichiarazioni ufficiali del campione, rilasciate sul sito ufficiale del team vibonese: “Ci tengo a ringraziare profondamente il presidente Pippo Callipo per la fiducia che ha nei miei confronti. Essere stato il primo rinnovo per la Tonno Callipo è un segnale molto bello, voglio ringraziare tutti, i dirigenti e anche la fossa giallorossa e i tifosi che in questi giorni mi hanno inondato di messaggi d’affetto. Sono veramente molto felice di giocare ancora a Vibo, di indossare questa maglia e di rappresentare la Calabria. E’ motivo di vero orgoglio e sono pronto a dare tutto per questi colori. Conosco mister Tubertini con il quale abbiamo lavorato a Piacenza e non vedo l’ora di poter iniziare a lavorare con lui e con i miei futuri compagni di squadra”.