Appalti pubblici e affidamenti pubblicitari, blitz dei carabinieri nei comuni del cosentino

0
Appalti pubblici e affidamenti pubblicitari, blitz dei carabinieri nei comuni del cosentino

(La foto è puramente illustrativa. Font foto: dal web)
Sono almeno 9 i comuni che questa mattina hanno ricevuto la visita degli uomini dell’Arma della stazione di Paola in merito a un doppio filone di inchiesta sugli appalti pubblici che nel marzo scorso aveva portato all’iscrizione nel registro degli indagati dodici persone, tra cui i fratelli Iacovo, ma anche amministratori comunali, tecnici e funzionari.
Le disposizioni della Procura della Repubblica di Paola hanno consentito di acquisire una fitta documentazione riguardante l’affidamento del servizio di pubblicità cartellonistica distribuito nei vari comuni.
L’attività investigativa è scaturita a seguito di una precedente indagine che due mesi fa aveva portato al sequestro preventivo di una ventina di impianti pubblicitari tra Guardia Piemontese e Acquappesa.
Seconde le accuse mosse fin qui, risulta che in entrambi i comuni l’affidamento del servizio sarebbe avvenuto in contrapposizione alle vigenti regole contenute nel Codice degli appalti pubblici. Le ditte vincitrici non solo non erano in possesso dei requisiti morali e del durc,  il documento di regolarità contributiva, ma in alcuni casi, ma alcune risulterebbero sotto sequestro o comunque in regime di cessata attività.