Nazionali Sitting Volley | Nola città dei Gigli vola in finale, tra i campioni anche Sergio Ignoto

0
Nazionali Sitting Volley | Nola città dei Gigli vola in finale, tra i campioni anche Sergio Ignoto

L’Ads Nola città dei Gigli vola. Letteralmente. E neutralizza tutti gli avversari in cui si imbatte: entrambe le categorie, quella femminile e quella maschile, si giocheranno la finalissima del 3 giugno a Pesaro dopo un avvincente torneo pieno di soddisfazioni.
Il sitting volley, lo ricordiamo, è una variante della pallavolo tradizionale che viene giocata da atleti con disabilità negli arti inferiori, che nel campo rimangono seduti spostandosi con la sola forza delle braccia. Gli atleti dei coach Alessandra Pasciari e Andrea Mauro hanno dimostrato di averne davvero tanta.
Tra loro, uno dei più agguerriti è certamente Sergio Ingnoto, classe 1980, cresciuto a Praia a Mare (Cs) e avviatosi alla pallavolo tra le fila della Spes (clicca qui per leggere l’articolo), ma da 15 anni ormai residente a Buonabitacolo, paesino della provincia di Salerno a ridosso di Sala Consilina.
Per lui la convocazione in nazionale e il successo arrivano dopo un lungo periodo buio dovuto all’incidente sul lavoro che gli ha fatto perdere l’uso della gamba destra dal ginocchio in giù. Ma grazie alla sua forza d’animo, Sergio ha saputo risollevarsi facendo leva proprio sulla sua nuova condizione fisica. Proprio come fanno i grandi campioni.
Per conoscere la sua toccante vicenda, leggi questo articolo di due anni fa: CAMPIONI / La storia di Sergio Ignoto, dal letto d’ospedale agli europei di Sitting Volley.