Calabria, accertamento invalidità, Nesci (M5S): 'Oliverio impugni decreto arbitrario di Scura'

0
Calabria, accertamento invalidità, Nesci (M5S): 'Oliverio impugni decreto arbitrario di Scura'

Riceviamo e pubblichiamo
«Il governatore della Calabria, Mario Oliverio, impugni subito il decreto numero 86/2017, con cui, scavalcando le norme statali e andando oltre i poteri specifici conferiti dal Consiglio dei Ministri, la struttura commissariale per il rientro dal disavanzo sanitario regionale ha abolito l’accertamento delle invalidità da parte delle commissioni delle aziende sanitarie e passato la materia all’Inps, a partire dal prossimo primo settembre». Lo afferma, in una nota, la deputata M5s Dalila Nesci, capogruppo in commissione Sanità, che aggiunge: «Delle due l’una, o anche stavolta Oliverio resta prono come sempre, oppure difende le regole, che valgono pure per la Calabria, nonostante il diritto creativo ogni giorno elaborato nei palazzi del potere».«Capiamo bene – prosegue la parlamentare 5stelle – che a Oliverio fa comodo l’immobilismo e la pura indignazione verbale, che sogna ancora di diventare commissario alla Sanità e che si è presto convertito a Renzi per il proprio tornaconto. Tuttavia, c’è un limite a tutto, e nella fattispecie il governatore non può ignorare né abbassare la testa come un montone».
«In proposito mi auguro – conclude Nesci – che l’onnipresente capo di gabinetto Pignanelli sappia consigliare bene il presidente della Regione, anche se si tratta di un’aspettativa vana, visto che alla Cittadella tirano a campare».