Scalea | Il consigliere Renato Bruno (M5S) su sequestro dei chioschi: 'Le bugie hanno le gambe corte'

0
Scalea | Il consigliere Renato Bruno (M5S) su sequestro dei chioschi: 'Le bugie hanno le gambe corte'

Riceviamo e pubblichiamo
Le bugie hanno le gambe corte. Il 4 Maggio, avevo interrogato il Sindaco relativamente a quanto avvenuto con il sequestro dei chioschi. Nello specifico, vista l‘ordinanza di dissequestro, si chiedeva perché il Comune avesse illegittimamente non dato riscontro ai richiedenti. La risposta del Sindaco è stata, come si vede nella foto: «… a fronte della notoria posizione di questa Amministrazione, conosciuta dagli interessati, e già fatta propria dalla Commissione Straordinaria in data 24/11/2015 atto n°114, di non prorogare e/o rinnovare le predette occupazioni».
Tale affermazione viene smentita dalla realtà dei fatti. Il sindaco si dimentica dell’ordinanza 4/2016 a firma del Commissario che prorogava, seppur temporaneamente, come “zona adibita ad area mercatale non attrezzata da usufruirsi da parte degli esercenti il commercio e la somministrazione su aree pubbliche, … Via dei Telefoni, lato ovest adiacente corso Mediterraneo...”. Proprio in quel periodo i richiedenti hanno avuto la concessione senza grosse difficoltà.

Il sindaco viene poi smentito anche da suoi atti. Infatti, con l‘ordinanza 37/2016 da Lui firmata, conferma esattamente quell’area come zona mercatale. In tutta onestà mi risulta strano pensare che il sindaco si sia dimenticato della sua stessa ordinanza. per questo motivo ho risposto alla sua nota per ribadire che ritengo la sua risposta evasiva e incoerente, e che questo tentativo di non risposta mi risulta un comportamento gravissimo.
Renato Bruno, consigliere M5S