Soveria Mannelli (Cz) | Chiude il Maggio dei libri con un dibattito sulle Valli Cupe

0
Soveria Mannelli (Cz) | Chiude il Maggio dei libri con un dibattito sulle Valli Cupe

Riceviamo e pubblichiamo
Si è concluso il Maggio dei LibriStorie di libri, legalità e paesaggio”, la rassegna  voluta dalla Città di Soveria Mannelli in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Decollatura, l’Istituto Istruzione Superiore Costanzo di Decollatura, la Rubbettino Editore e il Parco Letterario, storico e paesaggistico di Adami.
Soddisfatto il Sindaco Leonardo Sirianni che ha ricordato come il maggio dei Libri è la prima iniziativa per la quale l’Amministrazione Comunale può fregiarsi del prestigioso riconoscimento di Città che legge assegnato dal “Centro per il Libro e la Lettura” del Ministero dei Beni Culturali in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, un’attestazione a un’intera comunità e al suo impegno corale per la promozione della lettura.
Proprio nella sede del Parco di Adami si è tenuto l’evento conclusivo con la presentazione del libro Le Valli Cupe (Rubbettino Editore) di Carmine Lupia e Raffaele Lupia che ne hanno discusso con Maria Orsola Chiodo Docente dell’IIS Costanzo, Giovanni Paola Consigliere comunale di Soveria Mannelli, Florindo Rubbettino, editore.
Di grande interesse la testimonianza di Carmine Lupia, botanico e etnobotanico, il quale ha raccontato il miracolo delle Valli Cupe, definite dal naturalista belga John Bouquet “il segreto meglio custodito d’Europa“, un’area della Calabria fino a qualche anno fa poco conosciuta e che grazie all’impegno dello stesso Lupia e di altri cittadini è diventata un attrattore di turismo e di economia ed è divenuta Riserva Regionale.
Le Valli cupe sono un condensato di rarità botaniche che suscitano grande interesse anche nella comunità scientifica, scenari incantevoli offerti da meravigliosi monumenti geologici come i canyon, da cascate immerse in una cornice di vegetazione lussureggiante, da maestosi alberi secolari, dai resti di antichi monasteri basiliani e di antichi borghi medievali come la città di Barbaro, intorno alla quale ancora si intrecciano realtà e leggenda. Lupia ha anche ricordato gli stretti legami storici tra l’area delle Valli Cupe e quella del Reventino, esortando i numerosi giovani e gli studenti che hanno partecipato all’incontro a guardare con nuovi occhi il proprio territorio e a immaginare possibili percorsi di valorizzazione e di crescita economica per quei luoghi.
Il ciclo di incontri del Maggio dei libri si era inaugurato a Soveria Mannelli negli spazi dell’ Officina della Cultura e della Creatività del Reventino con Nunzio Belcaro, libraio e promotore culturale, titolare della libreria Ubik di Catanzaro Lido che ha intrattenuto il pubblico e gli studenti spiegando come la lettura genera indipendenza e soffermandosi sull’importanza della letteratura per comprendere il mondo, per costruire empatia che è la chiave per migliorare se stessi e i rapporti interpersonali.
Il secondo incontro ha invece visto protagonista presso l’Istituto Istruzione Superiore Costanzo di Decollatura don Giacomo Panizza con la presentazione del suo ultimo libro Cattivi Maestri. La sfida educativa alla pedagogia mafiosa.