Le liste di Nardodipace (VV) attenzionate dalla Commissione parlamentare Antimafia

0
Le liste di Nardodipace (VV) attenzionate dalla Commissione parlamentare Antimafia
A quanto pare a Nardodipace (vibo Valentia) l’etichetta di Comune più povero d’Italia con i suoi 1200 abitanti con il reddito pro capite più basso d’Italia non è l’unica che si è cucita addosso. Nel 2011 l’amministrazioe comunale presieduta dall’allora sindaco viene sciolta per presunte infiltrazioni mafiose, ma Romano Loielo fa ricorso e si ricandida nel 2013 portando a casa la vittoria. Il 3 febbraio del 2015 il primo cittadino viene arrestato per truffa aggravata. A dicembre dello stesso anno il consiglio comunale viene scilto nuovamente per infiltrazioni mafiose.
Ora per la cittadina è tempo di tornare al voto, tra un mese esatto.  Dopo due anni di terna commissariale con a capo la dottoressa Francesca Giovanna Buccino, il dottor Giuseppe De Marco e il dottor Stefano Tenuta, nominati con decreto del presidente della Repubblica nel dicembre del 2015, i cittadini di Nardodipace dovranno scegliere nuovamente i loro rappresentanti.
Ma la commissione Antimafia ha imarato a giocare d’anticipo e monitora anzitempo la composizione delle liste dei Comuni sciolti per mafia. Secondo indiscrezioni, a Nardodipace le liste saranno due ed entrambe sarebbero nient’altro che “costole” di due ex primo cittadini: Antonio Demasi e… Romano Loielo.