Cosenza, rinvenute armi, munizioni e droga: arrestato 43enne pregiudcato

0
Cosenza, rinvenute armi, munizioni e droga: arrestato 43enne pregiudcato

Le accuse contestate al pregiudicato L. V., di 43 anni, sono detenzione ai fini di spaccio, ricettazione e detenzione abusiva di arma clandestina. La droga immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 25mila euro. Il ritrovamento in un locale in contrada Cava San Pietro nel Comune di Rende
 
I carabinieri del comando provinciale di Cosenza, nell’ambito della programmata intensificazione dei controlli antidroga, con il coinvolgimento del reparto operativo – nucleo investigativo, hanno tratto in arresto, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, “ricettazione” e “detenzione abusiva di arma clandestina e munizioni”, L.V., di anni 43, con pregiudizi in materia di stupefacenti. L’uomo, dunque, risultava già noto alle forze dell’ordine poiché appartenente agli ambienti di spaccio.
Lo stesso, nel corso di un mirato servizio, mentre era a bordo di un’autovettura, veniva trovato in possesso di un involucro contenente 10 panetti di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, del peso complessivo di un chilogrammo. L’hashish, lo ricordiamo, è una sostanza stupefacente psicotropa derivata dalle infiorescenze femminili della pianta di Cannabis, comunemente chiamata cannabis.
La successiva perquisizione ad un locale nella sua disponibilità in contrada Cava San Pietro nel comune di Rende, consentiva il rinvenimento di ulteriori kg. 3,5 della medesima sostanza, suddivisa in panetti di un etto ciascuno, nonché  di:
– un fucile d’assalto marca “colt” cal. 222 remington, con matricola
punzonata, completo di caricatore e relativo munizionamento;
– n. 2 caricatori per pistola;
– circa 100 cartucce di vario calibro.
L’intero materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e l’arrestato è stato associato alla casa circondariale di Cosenza. Da una prima analisi effettuata sulla sostanza stupefacente, sono risultate ricavabili circa 65.000 dosi medie, per un valore di mercato al dettaglio stimato in € 25.000,00.
L’arma da fuoco sarà, invece, trasmessa al r.I.S. Carabinieri per accertamenti balistici e verificarne l’eventuale pregresso utilizzo in fatti di sangue.

Clicca qui per seguire la pagina facebook La Lince e rimanere sempre aggiornato