Reggio Calabria, spara a donna e al figlio: vittime salve grazie a un poliziotto in pensione

0
Reggio Calabria, spara a donna e figlio: vittime salve grazie a un poliziotto in pensione

L’attentatore era in evidente stato di alterazione e la lite sarebbe sopraggiunta per motivi di interessi 

 
(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 27 NOV – Un pensionato di 68 anni, Francesco Quattrone, è stato arrestato dai carabinieri a Reggio Calabria con l’accusa di duplice tentato omicidio.
L’accusa trae origine dal ferimento da parte del pensionato, nel quartiere Cannavò, di due persone, madre e figlio. Secondo la ricostruzione fatta dai militari, Quattrone, in evidente stato di alterazione da abuso di bevande alcoliche, ha incontrato la donna ed il figlio e al culmine di una discussione per questioni d’interesse ha sparato contro i due otto colpi con una pistola calibro 7,65, ferendoli entrambi.
Il peggio è stato evitato grazie all’intervento di un poliziotto in pensione che è riuscito a ostacolare Quattrone nel momento in cui ha sparato i colpi e poi a sottrargli l’arma. Il pensionato è riuscito ad allontanarsi con la sua automobile ma è stato rintracciato poco dopo nell’abitazione di un parente.
L’arrestato è stato condotto in carcere.

Clicca qui per seguire la pagina facebook La Lince e rimanere sempre aggiornato