Nel Cosentino arresti e denunce per violazioni, evasione, estorsione e abusivismo

0
Nel Cosentino arresti e denunce per violazioni, evasione, estorsione e abusivismo

I reati individuati grazie ai servizi di controllo del territorio da parte dei carabinieri della compagnia di Rende
 
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Rende hanno proseguito l’attenta azione di controllo del territorio mettendo in campo, su indicazione del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nonché alla verifica del rispetto del Codice della Strada, in particolare:
 
I militari della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo hanno:

  • arrestato un 54enne di origini napoletane, su cui pendeva un Ordine di Carcerazione emesso dal Tribunale di Napoli con il quale veniva disposto l’aggravamento della misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali con la custodia in carcere. Il provvedimento scaturisce da un’inosservanza delle prescrizioni commessa dall’uomo il quale, già ospite di una comunità terapeutica sita in Montalto Uffugo, nel mese di novembre violava gli obblighi a cui sottoposto. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cosenza.
  • deferito in stato di libertà per il reato di “Evasione”, un 60enne di Montalto Uffugo (CS) poiché, nel corso del controllo, non era presente all’interno dell’abitazione.

 
I militari della Stazione Carabinieri di Torano Castello hanno rintracciato e arrestato un 33enne di origini napoletane sul quale pendeva un Ordine di Carcerazione per espiazione pena di anni 7 e mesi 2 per i reati di “Estorsione Aggravata e Porto Abusivo di Armi” commessi i Salerno nel 2015. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cosenza.
 
Sul piano del contrasto alle violazioni al Codice della Strada nel Comune di Rende, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno deferito in stato di libertà, per “Guida in stato di ebbrezza” una 23enne (1,15 g/l), residente a San Giovanni in Fiore (CS), un 28enne (1,17 g/l) residente a Bianchi (CS), un 31enne (1,12 g/l) ed una 27enne (1,89 g/l) entrambi residenti a Rende (CS). I militari operanti, durante i controlli, hanno sottoposto gli automobilisti ad accertamento con apparato etilometrico, rilevando un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge. La patenti venivano ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.
 
Sul piano dell’azione di contrasto all’abusivismo commerciale e al gioco d’azzardo unitamente a personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Ufficio Provinciale di Cosenza:

  • i militari della Stazione Carabinieri di Luzzi hanno denunciato per “Esposizione della tabella dei giochi proibiti in modo non visibile” il titolare di un circolo privato di Rende (CS), poiché all’interno del citato bar, la tabella dei giochi proibiti era esposta in modo non visibile. Inoltre elevavano una sanzione amministrativa di euro 000 poiché somministrava illecitamente alimenti e bevande a persone non iscritte nel libro dei soci. L’esercizio commerciale veniva segnalato al comune di Rende – settore attività economiche e produttive, per l’eventuale cessazione o sospensione dell’attività.
  • i militari della Stazione Carabinieri di Acri hanno segnalato amministrativamente il titolare di un bar di Acri (CS), per “Mancanza di collegamento alla rete AAMS” poiché metteva a disposizione dei clienti nr. 5 pc per giocare e scommettere on-line, sottoposti a sequestro. Veniva elevata una sanzione amministrativa di euro 000.

 

Clicca qui per seguire la pagina facebook La Lince e rimanere sempre aggiornato