Calabria, figlio uccide il padre a fucilate nel giorno di Natale

0
Calabria, figlio uccide il padre a fucilate nel giorno di Natale

La tragedia è avvenuta a Rossano al culmine di una lite scoppiata pare per futili motivi
 
La notizia è di pochi minuti fa e le notizie arrivano ancora incerte e frammentarie, ma quel che è certo è che un uomo sulla sessantina, residente a Rossano, è morto a seguito di una fucilazione in piena regola. La Polizia di Stato poco dopo ha arrestato il figlio 34enne della vittima, ritenendolo l’autore dell’omicidio.
Una tragedia che macchia il Natale dei calabresi, che proprio nel giorno del 25 dicembre si riuniscono per onorare le tradizioni centenarie attraverso la cultura culinaria e il valore inossidabile della famiglia.
Di seguito il breve comunicato diramato poco fa dall’agenzia di stampa Ansa.
“Ha ucciso il padre sparandogli con un fucile da caccia, al culmine di una lite che sarebbe scoppiata per futili motivi. E’ accaduto nel pomeriggio in un palazzo del centro storico di Rossano.
Un uomo di 35 anni, del quale non sono state ancora rese note le generalità, e che è stato fermato dalla Polizia di Stato, secondo le prime ricostruzioni, a seguito del diverbio con il genitore ha imbracciato il proprio fucile da caccia facendo fuoco. La vittima aveva 64 anni”.
 

Clicca qui per seguire la pagina facebook La Lince e rimanere sempre aggiornato