Attivisti denunciano il disastro ambientale lungo la Ss 106

La manifestazione è stata organizzata da Anas, Comune di Cirò, Legambiente Nicà di Scala Coeli e associazione "Basta vittime sulla ss 106".

0
Attivisti denunciano il disastro ambientale lungo la Ss 106

Questa mattina alle 8.30 decine di volontari si sono dati appuntamento al bivio della Ss 106 all’altezza di Cirò, in provincia di Crotone, per portare avanti l’iniziativa “Puliamo il mondo”. La manifestazione è stata organizzata da Anas, Comune di Cirò, Legambiente Nicà di Scala Coeli e associazione “Basta vittime sulla ss 106”.

 

I partecipanti, ai quali sono stati forniti guanti, cappellini e pettorine, si sono trovati innanzi a un vero e proprio disastro ambientale, di cui poi è stato dato puntualmente conto sui social network. «Oggi siamo sulla S.S.106 a Cirò e questo è il disastro ambientale creato da alcuni calabresi che magari son proprio quelli che parlano male del Governo, della Politica, dello Stato e del Sistema – scrive un volontario dell’associazione che si batte per rendere più sicure le strade calabresi -. Il Sistema è malato perché non punisce gli artefici di questo scempio! Il verde è di tutti».

Ed ancora, Fabio Pugliese, amministratore del gruppo facebook “Basta vittime sulla ss 106” scrive poco dopo: Ogni calabrese I deve condividere questo schifo affinché arrivi a quanti sono responsabili di questo disastro. La nostra Calabria è bella, difendiamola da chi vuole sporcarla».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here