Tra poco a Rossano l’ultimo saluto a Stanislao Acri, Daria Olivo e il piccolo Pier Emilio

La cerimonia si terrà alle 18:30 presso la Chiesa Maria Madre della Chiesa a Rossano Scalo. Nella foto, Stanislao, Daria e Pier Emilio a giugno scorso, nel giorno del battesimo

0
Tra poco a Rossano l'ultimo saluto a Stanislao Acri, Daria Olivo e il piccolo Pier Emilio

Un ultimo saluto che promette già di un essere uno strazio. A Rossano, alle 18:30 di oggi giovedì 19 luglio 2018, verrano celebrati i funerali degli avvocati Stanislao Acri e Daria Olivo, marito e moglie, e del piccolo Pier Emilio, figlio della coppia e omonimo nipote del giornalista e scrittore Pier Emilio Acri, scomparso prematuramente nel 2015. La cerimonia si terrà nella Chiesa Maria Madre della Chiesa a Rossano Scalo. Stanislao, Dario e il figlioletto di neppure sei mesi (era nato lo scorso 22 gennaio), domenica scorsa sono rimasti vittime di un tragico incidente avvenuto lungo la corsia sud dell’A1, nel tratto che attraversa il Frusinate tra i caselli di Ceprano e Pontecorvo, all’altezza del Comune del di Roccasecca (Frosinone).

 

Il commissario della neocittà Corigliano-Rossano, il prefetto Domenico Bagnato, ha proclamato il lutto cittadino in concomitanza con la cerimonia funebre firmando un’ordinanza alla quale ha aderito anche l’Associazione commercianti di Corigliano-Rossano. Attraverso il presidente Natalino Chiarello, la categoria ha invitato tutti gli esercenti ad abbassare le saracinesche e a sospendere le attività commerciali fino alla fine della funzione religiosa.

 

L’auto sulla quale viaggiava la famiglia di Rossano dopo l’incidente

 

Secondo la ricostruzione dei fatti, Stanislao, Daria e il piccolo darebbero morti a causa del violentissimo impatto contro uno spartitraffico di cemento armato, dove l’auto si è schiantata dopo una serie di carambole.

Per la morte della famiglia Acri-Olivo, risulta indagato l’autista del Van che secondo gli inquirenti avrebbe tamponato la Fiat Punto sulla quale viaggiava la famiglia rossanese. L’indagine verte sull’accusa omicidio colposo plurimo, che ancora è solo una ipotesi, e nasce dal sospetto che il conducente si sia distratto mentre era alla guida per via dell’uso del telefono cellulare, poi sequestrato dagli inquirenti. L’uomo è stato anche sottoposto ai test di alcool o droga.

Leggi anche:

Tragico schianto cancella un’intera famiglia del Cosentino: muoiono moglie, marito e bimbo di 6 mesi

Ecco chi sono le vittime del tragico schianto sulla A1: tornavano in Calabria per le vacanze

Famiglia cosentina distrutta nell’incidente sull’A1: c’è un indagato

Famiglia distrutta in A1: da Di Maio a Morra, il cordoglio dei leader a 5 stelle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here