Lamezia, truffatore avvicinava vittime fingendosi figlio di amici e colleghi: arrestato

Il 42enne raccontava di lavorare per lo stilista Valentino a Lugano e che, a causa di alcuni inconvenienti, era stato costretto a tornare in Calabria dove, però, era rimasto senza denaro

0
Lamezia, truffatore avvicinava vittime fingendosi figlio di amici e colleghi: arrestato

(ANSA) – LAMEZIA TERME (CATANZARO), 26 LUG – Ha truffato alcune persone, soprattutto anziane, fingendosi figlio di loro amici o ex colleghi. Un truffatore seriale, Luigi Serino, di 42 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare. Serino avrebbe messo a segno i suoi colpi ingannando le vittime, riferiscono i carabinieri, con un portamento distinto e impeccabile, un modus operandi collaudato e consolidato nel tempo viste le numerose truffe messe a segno.

 

Serino si era creato una falsa identità per mettere in atto le sue truffe. Raccontava di lavorare per lo stilista Valentino a Lugano e che, a causa di alcuni inconvenienti, era stato costretto a tornare in Calabria dove, però, era rimasto senza denaro. Con questo sistema sarebbe riuscito a farsi consegnare somme fino a mille euro. Per rendere più credibile il suo racconto il truffatore consegnava alle vittime un pacco contenente, a suo dire, capi di abbigliamento che riferiva avessero grande valore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here