Disabilità, a Pizzo il Rotary Club dona una sedia Job ad Artigianfamiglia

Nella foto, al centro, Carmensissi Malferà, titolare dello stabilimento balneare "Malferà Beach", completamente a misura di persone diversamente abili

0
Disabilità, a Pizzo il Rotary Club dona una sedia Job ad Artigianfamiglia

Pizzo – Apparentemente una domenica come un’altra, nel periodo topico del clima vacanziero che si respira nell’aria in ogni luogo, in ogni dove. In realtà l’ennesima, intensa domenica per chi della propria vita ne fa una missione, per chi dona se stesso allo scopo di regalare momenti di gioia a chi ne ha realmente bisogno. Per chi ha nel cuore l’aiuto incondizionato verso il prossimo, la vita non va mai in vacanza.

 

La missione che da sempre anima Carmensissi Malferà in Artigianfamiglia, associazione portata avanti con l’aiuto della propria famiglia e di tanti volontari che vi si dedicano, prosegue infatti senza tentennamenti. È la storia di una ragazza che ha da sempre cercato di dare una parvenza di vita normale ai bisognosi, quelli veri, anche attraverso le proprie missioni nel continente nero. L’Africa di Carmensissi non è tanto la terra che viene raccontata ogni giorno dai media, ma è figlia della vera povertà, dei luoghi in cui si muore per mancanza non certo del wi-fi, ma dell’acqua potabile.

La tenacia di questa navigata ma pur sempre giovane donna, è intrisa nella voglia di aiutare chi vive una vita di reali problematiche quotidiane nonché di notevoli sacrifici: una vita, quella dei ragazzi portatori di handicap, che spesso della normalità è lontana parente ma che, per fortuna, per quanto possibile viene riempita da momenti di gioia, ritmo e spensieratezza da chi si dedica loro con tanto, disinteressato amore.

Carmensissi la vita ha più volte rischiato di perderla. Per varie malattie contratte a causa delle condizioni insalubri dei territori in cui si è recata a prestare la propria opera, e persino per un sequestro di persona di cui è stata la protagonista. Con la forza di un gladiatore, alla vita è rimasta sempre attaccata, maturando ogni volta sempre più forza interiore, fino ad assaporarne appieno il gusto diventando, di recente, madre del piccolo Gabriele.

Per uno dei propri sogni combatte quotidianamente: è il “Malferá Beach” di Artigianfamiglia, sito nella splendida cornice di località “Prangi” a Pizzo, nei pressi di Piedigrotta. All’università si è specializzata in architettura e, nello specifico, nell’abbattimento delle barriere architettoniche.

“Fin da quegli anni avevo in animo l’idea di realizzare in Calabria un lido, programmato e progettato con il professore Bagnato, che potesse essere per tutti. Adesso, grazie alla mia famiglia che ha messo a disposizione un intero terreno di fronte al mare, abbiamo realizzato il sogno di mio nonno che, quando comprò quest’area, voleva che fosse fruibile a tutti e non divenisse un business privato. La struttura è completamente fruibile ed accessibile e ci sono diversi servizi tutti rigorosamente gratuiti: parcheggio, bagno, accesso diretto con scivolo alla spiaggia pulita, utilizzo di 6 sedie job, ombrelloni, area picnic all’ombra su terrazzo sul mare con tavoli e sedie, ampio spazio per giochi e animazione, e spesso organizziamo i laboratori creativi di ceramica, pittura e decorazione. Il cibo e le bibite bisogna portarle da casa ed è vietato introdurre alcolici”.

Stamani, il Rotary (Vibo-Lamezia) ha donato ad Artigianfamiglia una sedia Job*. Un contributo volontario per aiutare i più bisognosi, un dono per continuare a sognare un mondo migliore.

di Danilo Zimatore

* JoB, acronimo di “Jamme ‘o bagno” (un invito accattivante in dialetto napoletano a fare un bagno in mare), è un prodotto specifico per le vacanze e soprattutto per la balneazione di persone con disabilità. La J.O.B., oltre ad essere una sedia per il trasporto di disabili ed anziani adatta al mare, alla neve o al trekking off-road è munita, infatti, di una coppia di ruote studiate per il trasporto agevole su tutti i tipi di fondo (sabbia, ciottoli, neve). L’unica sedia che permette di entrare in acqua restando comodamente seduti poiché è costruita con materiali in lega che non temono l’attacco della salsedine. Completamente disassemblabile per il trasporto anche in veicoli di piccole dimensioni. Facile e divertente da usare è la soluzione ideale per gli impianti balneari, stazioni sciistiche e campeggi non provvisti di attrezzature per l’agevole soggiorno di persone con problemi di mobilità temporanea e permanente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here