445 views

Catanzaro, il Codacons chiede verifiche per stabilire chi abbia diritto ai rimborsi

Catanzaro, il Codacons chiede verifiche per stabilire chi abbia diritto ai rimborsi

«Sui rifiuti basta vessazioni, il Comune ascolti i cittadini»

 

Non cenna a placarsi la protesta per gli avvisi di pagamento gonfiati, relativi alla tassa sui rifiuti. Il Comune ha l’obbligo di effettuare tutte le necessarie verifiche – sostiene Francesco Di Lieto del Codacons – sulle richieste di pagamento della Tari per gli anni 2014-2017, per garantire una corretta equità contributiva.

Non convincono il Codacons le rassicurazioni che giungono da Palazzo de’ Nobili. Che siano chiamati ad eseguire le verifiche ed a stabilire chi abbia diritto al rimborso – incalza l’avv. Di Lieto – coloro che si sono resi protagonisti di calcoli errati, non può che suscitare delle più che legittime perplessità. Per questo motivo il Codacons pretende che la vicenda venga esaminata alla presenza di un soggetto estraneo all’amministrazione e ribadisce l’indicazione del Dott. Pietro Limoncelli.

Permettere a chi ha contribuito ad imporre ai Cittadini il pagamento di somme maggiori rispetto a quelle realmente dovute fino ad ergersi a moralizzatore per stabilire, dall’alto di errori già commessi, chi abbia o meno diritto ad un rimborso, ci sembra davvero troppo.

Pretendiamo un incontro con i responsabili degli Uffici – prosegue la nota del Codacons – per concordare criteri univoci ed una corretta verifica, in tempi rapidi, di TUTTE le singole posizioni. In buona sostanza chi ha già sbagliato faccia un bel bagno di umiltà e si faccia da parte. Occorre evitare sospetti, garantendo massima trasparenza a tutti i Cittadini. Del resto è lo stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze, che riconoscendo le ragioni dei Cittadini – prosegue Di Lieto – invita i Comuni ad avviare tavoli di concertazione per la migliore applicazione delle norme ed evitare distorsioni e contenziosi. Contenziosi che vorremmo evitare, perciò chiediamo al Comune di evitare comportamenti arroganti e di aprirsi alla partecipazione dei Cittadini. E che nessuno si azzardi a spalmare sui Cittadini gli errori altrui – conclude Di Lieto – su questo pretendiamo un impegno pubblico da parte del Sindaco, augurandoci che questa volta voglia dimostrare attenzione, evitando di arroccarsi, come accaduto in passato, per poi incorrere in colossali figuracce.

 

Clicca qui per seguire la pagina facebook La Lince e rimanere sempre aggiornato

Commenti

Francesca Lagatta

Francesca Lagatta

Video reporter, blogger e giornalista calabrese, in passato ha lavorato anche in tv. Attualmente si occupa di cronaca e di inchiesta per il web e la carta stampata. E' addetta stampa e inviata di Rete l'Abuso, l'osservatorio internazionale di reati commessi in ambito clericale.

More Posts - Website