209 views

Ancora una denuncia di Carlo Tansi: «La burocrazia regionale ha vinto»

Ancora una denuncia di Carlo Tansi: «La burocrazia regionale ha vinto»

È l’ennesimo coraggioso affronto alle istituzioni    «È riuscita a bloccare il trasferimento della sede provinciale di Cosenza della Protezione Civile regionale dalla attuale sede di Via degli Stadi all’edificio di Vaglio Lise, dove avevano già trovato ospitalità vari dipartimenti regionali». Comincia così l’ennesima denuncia del capo della Protezione Civile, Carlo Tansi, da tempo in guerra contro le istituzioni a suo dire corrotte o incapaci. Così, dopo aver stracciato la tessera di geologo (clicca qui…

Leggi..
262 views

2 novembre, la truffa dei fiori per i defunti: Codacons denuncia business del caro estinto

2 novembre, la truffa dei fiori per i defunti: Codacons denuncia business del caro estinto

Invocati controlli da parte dei Vigili Come ogni anno si rinnova il rito di recarsi a rendere omaggio ai propri defunti. E come ogni anno le strade si affollano di venditori abusivi mentre i prezzi dei fiori registrano clamorose impennate. I venditori si nascondono dietro le leggi di mercato ed adducono quale motivo del caro-prezzi la penuria di precipitazioni, per il Codacons si tratta di una ignobile speculazione quella che provoca la lievitazione del prezzo…

Leggi..
1.650 views

Ospedale di Praia, il giornalista Troya denuncia falsi proclami a scapito dei malati

Ospedale di Praia, il giornalista Troya denuncia falsi proclami a scapito dei malati

(Nella foto, il giornalista e responsabile Aned Antonello Troya) “Fermo restando il principio che la riapertura dell’ospedale di Praia a Mare ribadisce la presenza di una sanità che tutela gli interessi del territorio, ciò, però, non deve andare a scapito dei pazienti, soprattutto di chi usufruisce di un trattamento salvavita. È il caso dei dializzati che almeno tre volte la settimana si recano presso il nosocomio praiese per essere sottoposti al trattamento”. L’allarme viene lanciato…

Leggi..
1.216 views

Immigrazione e malaffare a Isola Capo Rizzuto: ecco chi è l’uomo che denunciò tutto 12 anni fa

Immigrazione e malaffare a Isola Capo Rizzuto: ecco chi è l’uomo che denunciò tutto 12 anni fa

(Nella foto, Peppe De Stefano) E’ l’alba del 15 maggio di quattro mesi fa e la Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, guidata dal procuratore Nicola Gratteri, dà vita a una maxi operazione anti-‘ndrangheta che porta al fermo di 68 persone, tra cui Leonardo Sacco, governatore della Misericordia, e don Edoardo Scordio, parroco della chiesa di Maria Assunta di Isola Capo Rizzuto. «I soldi per i migranti andavano alla ‘ndrangheta. Su 100 milioni di euro stanziati negli ultimi 10 anni, la Direzione distrettuale…

Leggi..
323 views

Alto Tirreno cosentino, rifiuti in mare denunciati da anni: ecco le prove

Alto Tirreno cosentino, rifiuti in mare denunciati da anni: ecco le prove

(Un fermo immagine tratto dall anostra video inchiesta)  Non vi sorprenderete se vi diciamo che dei rifiuti che albergano nei fondali marini delle nostre acque tutti sanno, ma innanzi all’inciviltà dell’uomo a volte si può fare ben poco. Dopo la pubblicazione della nostra inchiesta sui rifiuti in mare nel tratto dell’alto Tirreno cosentino (clicca qui per leggere la notizia e guardare il video), Roberto Laprovitera, referente dell’associazione ambientalista Italia Nostra, ci ha fornito la documentazione…

Leggi..
1.177 views

Incendio incenerisce 60 ettari di macchia nel Parco della Sila, denunciato presunto autore

Incendio incenerisce 60 ettari di macchia nel Parco della Sila, denunciato presunto autore

(Fonte foto: Ansa) Clicca qui per mettere mi piace alla pagina facebook della redazione La Lince e rimanere sempre aggiornato (ANSA) – TAVERNA (CATANZARO), 13 LUG – Ha dato alle fiamme residui vegetali agricoli innescando così un incendio che, a Taverna, alimentato dal vento e dalle alte temperature, ha incenerito una vasta superficie, 60 ettari di macchia mediterranea, all’interno del Parco nazionale della Sila e minacciato anche alcune abitazioni che sono state evacuate. Un uomo…

Leggi..
2.029 views

Denunciati 165 falsi braccianti nel Cosentino, ipotizzata truffa all’Inps da 20mila giornate lavorative

Denunciati 165 falsi braccianti nel Cosentino, ipotizzata truffa all’Inps da 20mila giornate lavorative

(Fonte foto: ANSA) Clicca qui per mettere mi piace alla pagina facebook della redazione La Lince e rimanere sempre aggiornato (ANSA) – COSENZA, 10 LUG – Una truffa ai danni dell’Inps per circa 800 mila euro è stata scoperta dai finanzieri di Corigliano Calabro che hanno denunciato 165 falsi braccianti agricoli e i rappresentanti legali di tre aziende al termine di un’indagine coordinata dalla Procura di Castrovillari. Ad attuare la truffa, secondo le indagini, una…

Leggi..
1.881 views

Cosenza | Disservizi all’ospedale, famigliari querelano: ‘Di questo passo si compromette l’ordine pubblico’ – IL DOCUMENTO

Cosenza | Disservizi all’ospedale, famigliari querelano: ‘Di questo passo si compromette l’ordine pubblico’ – IL DOCUMENTO

(Fonte foto: dal web) Clicca qui per mettere mi piace alla pagina facebook della redazione La Lince e rimanere sempre aggiornato “Illustrissimi Ministro Interno, Salute, Prefetto di Cosenza, da mesi ospedale di Cosenza in seguito al sequestro delle sale operatorie si manifestano disservizi simili a quelli denunciati. Tensione tra medici incolpevoli e familiari, che possono degenerare in episodi violenti. Non è a questo punto una questione solo sanitaria poiché il protrarsi di tale situazione pone…

Leggi..
2.215 views

Calabria | Mare sporco, la denuncia e il rammarico di Pippo Callipo: ‘Mi vergogno, sono mortificato’

Calabria | Mare sporco, la denuncia e il rammarico di Pippo Callipo: ‘Mi vergogno, sono mortificato’

(Un’istantanea della chiazza marrone in mare) Clicca qui per mettere mi piace alla pagina facebook della redazione La Lince e rimanere sempre aggiornato E’ il 30 giugno 2017 e l’orologio segna le ore 9.48, al “turrazzo” mezza praia di Pizzo due ospiti svizzeri del Popilia Resort girano scattano delle foto e la inviano al titolare dell’azienda per mostrargli le condizioni del mare, che dovrebbe essere cristallino e invece è marrone. «Mi sono vergognato e mi sono sentito…

Leggi..
10.710 views

Calabria | Scuola, la denuncia di un’insegnante: ‘Sfrattata perché tutti i posti assegnati ai fruitori della 104’

Calabria | Scuola, la denuncia di un’insegnante: ‘Sfrattata perché tutti i posti assegnati ai fruitori della 104’

(Nella foto, Rita De Miglio) Clicca qui per mettere mi piace alla pagina facebook della redazione La Lince e rimanere sempre aggiornato Rita De Miglio è una insegnante di 58 anni e lavora da tanti anni nella scuola dell’infanzia, dove ha prestato servizio con sacrificio e impegno per oltre 30 anni. Ma per lo Stato evidentemente non basta e pretende che per poter lavorare percorra 120 chilometri al giorno rimanendo alla guida per più di…

Leggi..
1 2